045 574659 e solo per urgenze 3484052969

conigli e animali esotici

dottore veterinario

La Dott.ssa Elena Fierro nell'ambulatorio del Dottor Ballarini si occupa della clinica e della chirurgia degli animali non convenzionali (conigli, cavie, rettili, uccelli, ecc...), dedicandosi all'aggiornamento e allo studio di questa branca attraverso la partecipazione continua a corsi e seminari. Dal 2007 è socio della Società Italiana Veterinaria di Animali Esotici SIVAE. Riceve la mattina su appuntamento.

Informazioni utili sul coniglio nano

Alimentazione
Il coniglio è un erbivoro stretto, l’alimento deve essere ricco di fibra, per permettere un adeguato consumo dei denti e un buon funzionamento dell’apparato digerente. L’alimentazione errata è la causa principale dei problemi di salute del coniglio da affezione (malocclusione, diarrea, costipazione, obesità, ecc.). La dieta dei conigli in natura è costituita prevalentemente da erba, foglie e germogli, e anche in cattività l’alimentazione migliore è costituita da erba o, in mancanza di questa, da fieno fresco di buona qualità (sempre a disposizione in abbondanza) e da verdure fresche. La frutta deve essere data in quantità moderata. La dieta può essere integrata con l’uso di un pellet di buona qualità, costituito solo da fieno e vegetali, che contenga almeno il 18% di fibra. Alimenti da evitare (non presenti nella dieta naturale e non adatti alla fisiologia del coniglio) sono: tutti i carboidrati (pane, grissini, fette biscottate, fiocchi di cereali, dolciumi, ecc.) e tutti i semi (girasole, mais, riso, avena, grano, bastoncini di semi ecc.).

Vaccinazioni
I conigli possono essere vaccinati contro due malattie virali: la mixomatosi e la malattia emorragica virale. I richiami devono essere ripetuti regolarmente per tutta la vita. Entrambe sono malattie a denuncia obbligatoria, che prevedono la soppressione degli animali colpiti.
Mixomatosi: La trasmissione è per : via diretta dagli animali ammalati o portatori a quelli sani o per via indiretta tramite artropodi (zanzare, pulci, zecche, ecc.). L’andamento può essere acuto, subacuto o cronico; alcuni conigli sono portatori asintomatici. L’incubazione è di 5-15 giorni. I sintomi comprendono: abbattimento, congiuntivite, scolo dagli occhi, rigonfiamenti cutanei sulla testa e gli arti, infiammazione degli organi genitali. La morte sopravviene in 5-10 giorni. La mortalità è elevata, e non esiste alcuna terapia. I conigli che sopravvivono possono eliminare il virus per lungo tempo.

Malattia emorragica virale
La trasmissione avviene sia per via diretta tra conigli ammalati e sani, che per via indiretta tramite insetti od oggetti contaminati. Il tempo di incubazione è breve, di sole 36-72 ore. I sintomi comprendono: emorragie dal naso, dalla bocca e dall’ano, starnuti, crisi di tipo eccitativo, spasmi e morte; a volte si ha solo morte improvvisa. Non esiste alcuna terapia efficace. Colpisce i conigli al di sopra dei 30-50 giorni di vita. La prima vaccinazione si esegue a 2 mesi e mezzo di età, ma in caso di necessità può essere anticipata. E’ disponibile il nuovo vaccino per conigli: una sola iniezione per una protezione di un anno contro Mixomatosi e MEV. E' disponibile un vaccino specifico per i conigli da compagnia. Il nuovo prodotto fornisce una protezione completa sia contro la mixomatosi che la malattia emorragica (MEV). Rispetto ai vaccini tradizionali presenta alcune caratteristiche:

  • si somministra con una sola iniezione
  • conferisce un’immunità di un anno per entrambe le malattie
  • è in flacone monodose (un flaconcino singolo per ogni vaccino, con la sua etichetta da attaccare sul libretto sanitario)
  • non ha adiuvanti (sostanze che possono dare reazioni negative)
  • si somministra per via sottocutanea e non è doloroso
  • si può somministrare a partire da 5 settimane di età, il richiamo successivo è dopo un anno (va poi ripetuto tutti gli anni)


Malattia dentale del coniglio
I denti del coniglio crescono in modo continuo per tutta la vita, vengono consumati solamente con una dieta ricca di fibra ( costituita principalmente da fieno di buona qualità, erba e vegetali) in questo modo i denti si mantengono della corretta lunghezza. La mancanza di fibra determina un consumo dentale alterato che porta all’eccessiva crescita dei denti incisivi e molariformi con conseguente malocclusione spesso causa di dolore per l’animale. Alimenti contenenti cereali tipo pane e derivati, biscotti, dolci e miscele di semi commerciali sono da evitare perché non favoriscono il normale consumo dentale. I sintomi della malocclusione dentale nel coniglio comprendono:

  • Eccessiva crescita dei denti incisivi e molariformi con formazione di punte dentali
  • Anoressia
  • Dolore
  • Riduzione delle dimensioni delle feci
  • Scialorrea e dermatite secondaria nella zona del mento
  • Scolo oculare (per la compressione del dotto naso lacrimale da parte dei denti eccessivamente lunghi)

Le principali cause di malocclusione dentale nel coniglio sono:

  • Cause genetiche (predisposizione di razza, coniglio ariete è il più colpito)
  • Cause alimentari ( dieta povera di fibra e ricca di carboidrati)

È importante eseguire almeno ogni 6-12 mesi un controllo della cavità orale, con un’adeguata contenzione, la maggior parte dei conigli permette un’ispezione diretta della cavità orale tramite un otoscopio, questa manovra però non consente una visualizzazione completa di tutta la dentatura che invece è possibile solamente in anestesia, la quale permette il rilassamento della muscolatura della faccia per un’agevole apertura della bocca e l’osservazione diretta di tutta la cavità orale.
Nei casi in cui la malocclusione sia così grave da richiederlo, presso il nostro ambulatorio si effettuano interventi di estrazione e limatura dei denti incisivi e molariformi. Gli interventi sono eseguiti con il paziente in anestesia generale mediante l’utilizzo dell’anestesia gassosa che permette il controllo della respirazione. Lo stato del coniglio è, inoltre, costantemente sottoposto a monitoraggio elettronico nel corso di tutta la procedura anestesiologica.

interventi dell'ambulatorio ballarini su conigli e altri animali

Veterinario conigli e animali esotici

Coniglio con grave malocclusione incisivi in anestesia gassosa per intervento chirurgico di estrazione dei denti incisivi

Veterinario conigli e animali esotici

Coniglio con frattura traumatica della sinfisi mandibolare in anestesia gassosa per intervento chirurgico di osteosintesi della mandibola

Veterinario conigli e animali esotici

Tartaruga dopo il drenaggio chirurgico in anestesia generale di un ascesso.

Veterinario conigli e animali esotici

Radiografia di calcolo vescicale di un coniglio nano successivamente asportato chirurgicamente in anestesia generale gassosa.

Share by: